Il settore immobiliare sarà la soluzione, non il problema

Secondo un recente rapporto del World Economic Forum, il settore immobiliare consuma oltre il 40% dell’energia globale ogni anno, il 20% delle emissioni totali di gas serra globali provengono da edifici, c’è una proiezione secondo la quale si avrà il 56% di aumento delle emissioni di CO2 entro il 2030; un aumento del 7% della quota proporzionale delle emissioni globali di GHG è previsto per il 2030 e gli edifici utilizzano il 40% delle materie prime a livello globale. Il settore immobiliare è il più grande consumatore globale di risorse e materie prime.

Il settore immobiliare ha il dovere di porsi come leader in qualità di fornitore di soluzioni e di risposte per la più grande sfida della nostra generazione: il cambiamento climatico. Nessuna sfida rappresenta una minaccia maggiore per le generazioni future comparata ai cambiamenti climatici. Nella ricerca di comunità sane, accessibili e sostenibili, l’immobiliare ha un ruolo sempre più importante da svolgere sostenendo la sostenibilità, abbracciando l’economia del riciclo e promuovendo soluzioni intelligenti per l’ambiente edificato. Il settore immobiliare è fondamentale per lo sviluppo urbano, consuma risorse fisiche ed è una fonte significativa di emissioni. Allo stesso modo, è fondamentale per raggiungere l’obiettivo di creazione di un futuro ecosostenibile.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *